GIAPPONE SEGRETO – Capolavori della fotografia dell’800

Kusakabe Kimbei (attr.), Il Parco del Principe Hotta a Tokyo, ante 1893
Kusakabe Kimbei (attr.), Il Parco del Principe Hotta a Tokyo, ante 1893

Fino al prossimo 5 giugno, al Palazzo del Governatore di Parma, sarà in mostra il Giappone Segreto: un’esposizione di 140 fotografie originali, capolavori della scuola di Yokohama (Yokohama Shashin) realizzate da grandi maestri giapponesi ed europei fra il 1860 e il 1910.

In quel tempo il Giappone, che si stava aprendo all’ Occidente, fu testimone di un insolito connubio tra la tecnica fotografica occidentale e la maestria dei pittori locali, eredi di un’antica e raffinata tradizione, capaci di applicare perfettamente il colore anche su minuscole superfici in carta all’albumina, al punto da renderle difficilmente distinguibili dalle moderne fotografie a colori. Leggi tutto “GIAPPONE SEGRETO – Capolavori della fotografia dell’800”

Il Giappone nel chiostro – Brescia 11-12 aprile 2015

 


11030180_848993645172158_1159057338_o (1)

Il Sol levante torna a Brescia, per la IX edizione de Il Giappone nel Chiostro, la manifestazione che fa vivere anche da noi l’ Hanami, la tradizionale usanza giapponese di uscire all’aria aperta, per godere della bellezza degli alberi in fiore, in particolare i ciliegi.

È proprio pensando alla loro fioritura che è stato ideato questo evento culturale, che si svolge attorno al più grande ciliegio fruttifero della provincia, nel chiostro del Museo Diocesano.

Anche quest’anno il calendario sarà ricco di eventi: mostre, dimostrazioni di arti marziali, conferenze, ci aiuteranno a capire meglio una cultura affascinante, così distante da noi.

Per chi volesse inoltre, ci sarà la possibilità di dedicarsi allo shopping nella mostra mercato e di acquistare presso la biglietteria del museo una card, al costo di 5 €, che consentirà l’accesso alle mostre a pagamento e includerà sconti e omaggi in alcuni stand.

Personalmente mi sento di segnalare la presenza di un importante doppiatore italiano, Ivo de Palma, che ha dato voce a personaggi di indimenticabili cartoni animati: solo per citarne alcuni Pegasus (Cavalieri dello Zodiaco), Mirko (Kiss me Licia), Akira (Devilman)

La manifestazione è a ingresso libero e si terrà anche in caso di pioggia

E’ gradita la presenza di cosplayer!

Per visionare il programma dell’evento clicca qui

In contemporanea ci saranno le seguenti mostre, sempre a tema nipponico:
Da Goldrake a Capeta (passando per l’incantevole Creamy): una vita tra anime e manga, mostra personale di Sabrina Sala (ingresso libero).

Immagini dal Giappone: incisioni alla maniera nera del maestro Narumi Harashina, visitabile o con il biglietto del museo (5 euro intero – 3 ridotto per anziani o studenti) oppure con l’acquisto della card che dà diritto a una serie di agevolazioni.

Info:
Museo Diocesano, Via Gasparo da Salò, 13.
www.ilgiapponenelchiostro.it
https://www.facebook.com/events/1544226942510667/
Ideatore e organizzatore dell’evento Paolo Linetti; aiuto all’organizzazione Paola Fiorentino (conferenze e ospiti); Irene Tirloni per la mostra-mercato ed eventi collaterali.


	

GIAPPONE: DAI SAMURAI A MAZINGA, Treviso, Casa dei Carraresi, dall’ 11 ottobre 2014 al 31 maggio 2015.

Armatura per samurai. Giappone, periodo Edo, XVIII secolo Metallo, cuoio e tessuto. Collezione privata.

Fino al 31 maggio 2015 è in mostra a Treviso il fascino del Giappone, della sua storia millenaria, della sua cultura, dal tempo dei Samurai e delle Geishe ai Robot eroi dei Manga.

1868. Questo il numero magico da cui prende il via il racconto del fascino, della cultura, dei misteri del Giappone. Nel 1868 infatti il Giappone destituiva l’ultimo shogun Tokugawa, restituiva il potere al giovane imperatore Meiji (1852-1912) e apriva le porte all’Occidente rivelando la sua cultura millenaria, frutto di una particolarissima evoluzione, del tutto inusuale per l’Occidente, proprio grazie alla chiusura che quest’arcipelago seppe custodire gelosamente per secoli (e per fortuna aggiungo…). Leggi tutto “GIAPPONE: DAI SAMURAI A MAZINGA, Treviso, Casa dei Carraresi, dall’ 11 ottobre 2014 al 31 maggio 2015.”

VIAGGIO IN POLINESIA … PASSANDO DA TOKYO !

polinesia

La Polinesia da tempi immemori, è sempre stata per me “la meta di viaggio” e per questo ho voluto tenerla da parte, diciamo così, per un’occasione speciale: le mie nozze.

Premetto che è sicuramente una destinazione importante e impegnativa sia sotto il profilo economico che sotto quello organizzativo, quindi consiglio di iniziare a programmare questo viaggio almeno un anno prima.

Chi sceglie questa zona lontana del mondo, spesso si è già documentato in passato e dunque sa già indicativamente dove vuole andare, cosa vedere ecc., però può accadere anche che “in corso d’opera”, in maniera anche sorprendente e inaspettata, qualcosa cambi e l’itinerario prenda sfumature diverse e questo è quello che è accaduto a noi.

Avevamo più o meno chiaro un budget, la durata del viaggio e il periodo, le isole da visitare, così ci siamo messi a “caccia” di un’agenzia specializzata.

Solitamente io e mio marito, organizziamo i nostri viaggi da soli, ma essendo questa una meta a lunghissimo raggio non abbiamo voluto rischiare e con il senno di poi, abbiamo fatto bene, visti alcuni intoppi capitati (normale direi…) durante il percorso.

Quello che mi ha sorpreso in questa ricerca, è la mancanza in Italia di agenzie specializzate davvero su questa destinazione. Tutte ti propongono la stessa cosa, a prezzi da mutuo trentennale, utilizzando semplicemente i patinati cataloghi dei tour operator sui quali si appoggiano; c’è poi stata la ciliegina sulla torta per quanto riguarda una nota agenzia turistica veronese, di cui non faccio il nome, ma è presente spesso anche nelle fiere dedicate agli sposi, che in maniera altezzosa non ha voluto farci nemmeno il preventivo perché l’avevamo richiesto anche ad altri… preferisco non commentare…

Poi grazie a vari siti di viaggiatori, primo fra tutti turistipercaso.it, abbiamo trovato la KIA ORA VIAGGI e da lì è iniziato tutto!

KIA ORA è un tour operator di Spinea (VE) specializzato (l’unico che abbiamo trovato nelle nostre ricerche) su mete a lungo raggio come la Polinesia. Disponibilissimi, pazienti e professionali ci hanno aiutato a costruire il nostro viaggio di nozze, facendoci anche risparmiare rispetto a quanto viene attualmente preventivato dalle classiche agenzie viaggio, il tutto tramite e-mail e telefono.

giapp-polinesia_110Per questa meta, consiglio minimo due settimane a disposizione, meglio tre, altrimenti cambiate destinazione, non ne vale la pena vista la lunghezza del viaggio, dove in totale bisogna mettere in conto almeno 24 ore solo di volo sia all’andata che al ritorno, tralasciando le ore per gli scali ed eventuali ritardi; come periodo, noi siamo andati da metà settembre ai primi di ottobre. In teoria siamo ancora nella stagione cosiddetta buona, ma qualche pioggia, anche se breve l’abbiamo beccata…ma si sa che ormai il tempo non è più quello; come riferimenti per documentarsi e organizzare il tutto, consiglio oltre a turistipercaso.it, anche tripadvisor, gullivercrociere.it di Michele Salvatore, la guida della Lonely planet e vari diari di viaggiatori online.
Gentilissimi poi sono stati l’Ufficio Turistico giapponese e quello della Polinesia francese, che su mia richiesta, mi hanno mandato a casa un po’ di materiale cartaceo.

Alla fine l’itinerario del viaggio, grazie anche ai suggerimenti e proposte della Kia Ora è risultato il seguente: Tahiti, Tahaa, Bora Bora e Rangiroa, il tutto passando dal Giappone. Leggi tutto “VIAGGIO IN POLINESIA … PASSANDO DA TOKYO !”