I film più spaventosi dell’ autunno 2017

Il Cinema di questo autunno 2017 si tinge dei toni più cupi e raccapriccianti.

Arrivano infatti nelle sale alcuni dei più attesi film horror della stagione, di cui tre sono i più interessanti al momento.

Non si può non iniziare il 19 ottobre con IT, diretto da Andy Muschietti.

Tratto dall’omonimo romanzo, capolavoro assoluto di Stephen King, IT racconta di un gruppo di ragazzi, Il Club dei Perdenti e del terrificante clown Pennywise (IT), creatura demoniaca che dalla notte dei tempi infesta una cittadina del Maine.

Si parla di questo film come il remake della miniserie televisiva andata in onda nel 1990, poi diventata un cult generazionale, nonostante di cult a mio avviso ci sia solo la magistrale interpretazione di Tim Curry… Speriamo che anche quella di Bill Skarsgård sia all’altezza del ruolo che interpreta.

Sicuramente lo sarà come sempre il sadico Jigsaw, che ritorna al cinema il 31 ottobre con Saw: Legacy ottavo capitolo della saga dell’Enigmista.

Questa la trama su coomingsoon: “La sanguinaria eredità di John Kramer, alias Jigsaw o l’Enigmista, malato terminale e aspirante suicida, preda infine di una lucida follia omicida, viene raccolta da un assassino sconosciuto che miete vittime in città. Uno scenario raccapricciante inaugura il nuovo “gioco” mortale: i corpi dilaniati sparsi per le strade recano sulle ferite inferte la firma del famigerato Jigsaw. Ma il killer che per anni si è divertito a testare l’istinto di sopravvivenza di uomini e donne reputati indegni di vivere, è morto ormai da tempo. L’unica spiegazione possibile è che abbia trasmesso a un sadico apprendista l’angosciante gusto dell’inganno, della sfida e del tranello. Lasciando in consegna anche il pallido pupazzo per ventriloqui con papillon rosso sangue…”.

Ritroveremo quindi anche Billy, l’inquietante marionetta da ventriloquo che appare mentre pedala il suo triciclo…

Altro ritorno nelle sale, dopo molti anni di attesa, è Jeepers Creepers 3: Cathedral, terzo capitolo della trilogia iniziata con Jeepers Creepers – Il canto del diavolo (2001) e proseguita con Jeepers Creepers – Il canto del diavolo 2 (2003) scritta e diretta da Victor Salva.

Abbiamo lasciato il Creepers, un essere demoniaco che ogni 23 anni si risveglia per nutrirsi di esseri umani per la durata di 23 giorni, imprigionato e in letargo, tenuto crocifisso in un pagliaio dal padre di una delle vittime del mostro, con un arpione puntato contro di lui, pronto per il suo imminente risveglio.

Questo terzo film ha luogo tra gli eventi del primo film e del secondo e vedrà il Sergente Tubbs organizzare una vera e propria spedizione per indagare sulle origini del diabolico Creeper per distruggerlo per sempre.

Interpretato ancora una volta da Jonathan Breck, purtroppo al momento Jeepers Creepers è uscito unicamente negli USA e della data italiana non si sa ancora nulla…

La luce sugli oceani | Il romanzo | Il film

Mi ha colpito molto sapere che alla 73ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia è stato presentato il film “La luce sugli oceani” del regista Derek Cianfrance, con protagonisti principali gli attori Michael Fassbender, Alicia Vikander e Rachel Weiz (uscirà nelle sale a febbraio 2017).

Tratto dall’omonimo romanzo di esordio della scrittrice australiana M.L. Stedman, La luce sugli oceani è stato pubblicato in Italia nel 2012 dalla casa editrice Garzanti.la luce sugli oceani stedman

Acquistai questo libro attratta principalmente dalla copertina e dal titolo e lo lessi poi qualche tempo dopo, durante un soggiorno estivo in un faroContinua a leggere

Cenerentola: da Basile a Walt Disney.

cenerentola_34

Cenerentola è nota al grande pubblico soprattutto grazie al capolavoro di animazione del 1950 della Disney, che dal prossimo 12 marzo, riporterà al cinema un lungometraggio live action ispirato proprio alla fiaba “classica”, basata sul personaggio creato da Charles Perrault.

locandina

Non tutti però sanno che Perrault scrisse Cenerentola, ispirandosi alla versione della fiaba tutta italiana, anzi napoletana, di Gianbattista Basile pubblicata nel 1634. Giambattista Basile (Napoli 1575? – 1632), fu un letterato e scrittore di epoca barocca, primo a utilizzare la fiaba come forma di espressione popolare. A lui si deve la prima raccolta di novelle interamente dedicate all’infanzia: Lo cunto de li cunti overo lo trattenemiento de peccerille (Il racconto dei racconti ovvero come intrattenere i bambini), che venne redatto in lingua napoletana e pubblicato postumo (Napoli 1634-1636) per interessamento della sorella dell’autore, la celebre cantante Adriana Basile. Benedetto Croce, che lo tradusse in lingua italiana, lo definì come “il più antico, il più ricco e il più artistico fra tutti i libri di fiabe popolari.” L’opera, nota anche col titolo di Pentamerone (cinque giornate), è costituita da 50 fiabe, raccontate da 10 anziane donne in 5 giorni; compone, nella sua raffinata architettura, alcuni personaggi e intrecci, come per esempio Cenerentola, il cui titolo nell’opera di Basile è La gatta Cenerentola o La bella addormentata (Sole, Luna e Talia, nella versione di Basile) che ebbero larga diffusione nella cultura europea dell’epoca, tanto da costituire, nelle varie elaborazioni successive, un patrimonio comune a tutta la cultura mondiale.

Giambattista_Basile La gatta Cenerentola, narra di una ragazza di nome Zezolla che uccide la sua prima matrigna, al fine di convincere il padre a sposare la sua istitutrice. Purtroppo, nonostante le promesse, la nuova matrigna maltratta Zezolla, che sarà soprannominata “gatta Cenerentola”, relegandola ai lavori più umili e occupandosi solo delle sue sei figlie. Un giorno il padre, tornato da un viaggio, porta alla ragazza una palma da datteri che, coltivata, cresce fino a raggiungere l’altezza di una donna, materializzandosi in una fata. Grazie alla fata, Cenerentola, vestita con abiti principeschi, va alla festa del re e lo fa innamorare. Questi, desideroso di averla in sposa, la farà pedinare da un servitore e Cenerentola nella fuga perderà una pianella (zoccolo con tacco basso), grazie alla quale il re ritroverà la sua amata.

Nel 2015, il regista Matteo Garrone ha adattato cinematograficamente Lo cunti de li cunti di Basile: il film Il racconto dei racconti – Tale of Tales, caratterizzato da un grande cast internazionale, è stato vincitore di sette David di Donatello.

AMISTAD

locandinapg2“La libertà non è un dono è un nostro diritto dalla nascita,

ma ci sono momenti

nella storia in cui bisogna appropriarsene”.

 

Nel 1839, 53 schiavi neri trasportati su un vascello spagnolo, l’ “Amistad”, in viaggio verso Cuba, riescono con violenza a liberarsi, assumendo il comando della nave con l’intenzione di far ritorno verso l’Africa.

Non essendo tuttavia esperti navigatori, si affidano ai due componenti dell’equipaggio sopravvissuti, restando vittime dell’inganno di questi. Dopo alcuni mesi di navigazione, vengono catturati da una nave della marina statunitense, al largo delle coste del Connecticut e imprigionati per l’assassinio dell’equipaggio spagnolo.

Avrà così inizio un vero e proprio dramma giudiziario, culminante nella stupenda arringa dell’ex Presidente americano John Quincy Adams, interpretato dal grande Anthony Hopkins, parte di un ottimo cast assieme ad Anna Paquin,  Morgan Freeman, Nigel Hawthorne,  Pete Postlethwaite,  Stellan Skarsgard, Matthew McConaughey e una regia il cui nome è simbolo di garanzia: Steven Spielberg.

Una grande storia, un grande regista, dei grandi attori: un grande film!

CASE INFESTATE – THE WINCHESTER MISTERY HOUSE


Winchester_House

Al centro della Silicon Valley, in California, precisamente alle porte della città di San Jose, esiste una delle più famose case 1378499_727586550590090_834834732_ninfestate d’America: la Winchester Mystery House. Sarah Pardee Winchester, moglie di William Wirt Winchester, il creatore dei famosi fucili, intraprese la costruzione della sua immensa magione nel 1884 (e da allora venne ininterrottamente ampliata per 38 anni, fino al 1922) , dopo la morte prematura della figlia Annie e subito dopo quella del marito William. room3Sembra che la vedova Winchester, addolorata per questi improvvisi lutti e influenzata da una vecchia medium, fosse convinta di essere perseguitata dagli spiriti delle persone uccise dai fucili Winchester e l’unico modo per salvarsi e placarne le anime, fosse cambiare vita e costruire una nuova casa per lei e per gli spiriti dei morti che la perseguitavano. Se avesse smesso di costruire la casa, sarebbe morta anche lei. Pertanto Sarah avviò la costruzione di una villa immensa e bizzarra. I lavori si protrassero per decenni, fino alla morte della signora Winchester nel sonno, a 83 anni. Oltre che per la sua immensità, la villa colpisce per le sue innumerevoli stranezze: porte che si aprono sul nulla, scale che non conducono da nessuna parte, finestre che danno su altre stanze. La villa può essere visitata solo con una guida e forse non soltanto per via delle sue enormi dimensioni…
Al suo interno, infatti, vengono tuttora condotti studi sul paranormale per captare la presenza di Sarah o di altri spiriti.

images5JLWFHFZLe vicende legate alla costruzione di questa stupefacente dimora, sono state fonte di ispirazione per la realizzazione del film prodotto da Stephen King, Rose Red, del 2002 (regia di Craig R. Baxley), nonché del romanzo Il diario di Ellen Rimbauer – La mia vita a Rose Red di Joyce Reardon (alias Ridley Pearson).

 

 

 

Dal 22 febbraio 2018 arriva al cinema La vedova Winchester, film diretto da Michael Spierig e Peter Spierig, registi di Saw Legacy, con protagonista Helen Mirren
e … la casa

Il film racconta la storia di Sarah Winchester ereditiera della celebre industria delle armi Winchester. La donna convinta di essere perseguitata dalle anime uccise dai fucili dell’azienda di famiglia, dopo la morte improvvisa di suo marito e di suo figlio, dedica giorno e notte alla costruzione di una enorme magione progettata per tenere a bada gli spiriti maligni. Ma quando lo scettico psichiatra Eric Price, (Jason Clarke), viene inviato nella tenuta per valutare il suo stato mentale, scopre che la sua ossessione non è poi così folle.

Info: www.winchestermysteryhouse.com